AH AH AH

Una mia mania implica l’immediata annotazione di tutte le gaffes di amici/conoscenti/professori. Quest’anno mi ci sono proprio messo, ed ho un vero e proprio piccolo libro di frasi memorabili. Di seguito riporto le più belle. Iniziamo con i miei prof.

– Il “ca” resta sempre duro (riferito ad una sillaba)
– Oggi parleremo della Gerusalemme Liberosa (liberata!)
– Guardate che il preside me lo ha dato tante volte! (riferito ad un permesso)
– La tangente cresce a crescere…
– Io non mi permalo mai…
– Mi sudano gli occhiali…
– Secondo voi, da dove esce la legge di Culomb?
L’alunno al professore: “Cosa pensa di quelli che passano col rosso?” e il prof: “Gente incivile che andrebbe punita. Ci sono delle regole, vanno rispettate, blablabla…” l’alunno: “Stamattina l’ho vista passare col rosso!” e il prof, imbarazzatissimo: “Beh, stavo facendo tardi…ogni regola ha le sue eccezioni…”

Ora passiamo agli alunni…

– Il by-pass è un cerotto.
– Pensavo che i pneumatici fossero i freni!
– Meglio sincere che mal raccomandate.
– E’ un prodotto della corteccia surreale (surrenale!)
Sono quelli della Svedesia. (Svezia?)
– Se il leone ruggisce, la tigre tigra.
– All’ospedale i camerieri…(intendeva infermieri)
Ho i calzini a scomparsa.
– Professore, si può dire medioevico? (Medievale!)
Professore, Varsavia è in Polacchia? (Polonia!)
– Il professore interroga l’alunno alla lavagna. “Dimostrami che HCl è un acido.” e l’alunno scrive: “Acido? Si”
– Alla gita io vengo, ma solo se ci andiamo.
La professoressa interroga l’alunno: “Procediamo con ordine…” e l’alunno: “Come Hordin? (ha detto proprio così!!!) Oggi non interrogava su Kant?”
– Berlusconi? E’ il presidente della Repubblica?

E quest’estate…

– Bisognerebbe svolgere delle indagazioni.
– Quindi l’alleanza è surgelata! (Suggellata!)
– Domanda: A che ora vai a casa? Risposta: Da sola, con te.
– Ma se uno è incinta, può rifinire incinta?
– Domanda: Che significa “ghe pensi mi?” (ci penso io in milanese) Risposta: Pencil è matita, quindi…”Che mi dai una matita?”
– (Riferendosi al rum, una ragazza dice all’altra) L’hai mai preso? No, massimo un dito.

Che dire! Neanche Luca Giurato farebbe di meglio!

Annunci

5 pensieri su “AH AH AH

  1. La mia scuola era progettata per diventare un condominio. Quindi abbiamo il camino ed il balcone in classe, nonché la portineria e l’ascensore. Siamo l’unica scuola con il garage (utilissimo). E’ chiaro che l’equilibrio psichico degli alunni, col tempo, venga a mancare.

  2. ah, la scuola.
    C’era in classe sempre qualcuno che teneva il diario con le castronerie dei professori.
    E’ verissimo. 🙂
    E visto che ci troviamo in tema, non puoi non farti un giretto qui.
    😀

  3. Mad, sei fantastico veramente!
    Dopo una giornta un po’ così mi stai finalemente facendo sorridere!

    Che bei tempi la scuola! Quanta spensieratezza, quanti sogni,delusiaoni quanto tutto…

    Leggendo questo post mi hai fatto tornere in mente gli odori dei fogli,dei libri (PESANTISSIMI da tenere in spalla nello zaino) il ricordo della piccola classe, le follie! :o)

    Grazie Mad!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...