ARRIVANO

Recentemente la Romania è entrata a far parte dell’Unione Europea. Secondo i capi di stato degli altri stati europei questa repubblica ha i requisiti idonei ad entrare negli Stati Uniti d’Europa; ma molti hanno storto il naso. Sono poveri, verranno tutti qui, ci sono troppi stranieri…torna in voga il solito stereotipo del rumeno (o di qualsiasi nazionalità “dell’est”) rozzo e ignorante, dedito al furto e alla violenza…Peccato che tutto ciò non corrisponda al vero. Mentre il diciottenne medio (io) ha una cultura di base piuttosto scarsa, nei paesi dell’est la cultura è tenuta molto in considerazione. Oggi molti rumeni della mia età parlano l’inglese alla perfezione, e sanno sicuramente molto più di me di fisica, chimica e matematica. Noi italiani negli ultimi anni siamo stati preparati malissimo agli esami di maturità, dato che alla fine c’era la commissione interna: i miei professori mi avrebbero interrogato su tutto ciò che erano consci sarei stato in grado di rispondere. Ergo, tutti promossi, cani e porci. Tuttavia gli uomini dell’est sono più preparati e pretendono di meno, in termini di $$$, dato che vengono da paesi poveri. Quindi, tutti assunti. Ulteriore “problema”: tutte queste bellissime donne dell’est rubano i mariti alle mogli italiane. Parliamo di donne non solo belle, ma disinibite, colte e simpatiche…Gli uomini italiani non possono essere insensibili a questo fascino, le donne dell’est sono ben disposte ad accasarsi con gli italiani, che le assicurano casa+soldi=matrimonio. C’è poco da fare: i rumeni sono meglio di noi, popolo rammollito e privo di voglia di emergere.

Proprio com’erano i Romani quando crollò il loro impero…

Annunci

18 pensieri su “ARRIVANO

  1. Da persona estremamente patriottica e tradizionalista nonchè chiusa, quale sono (o meglio sono diventata!), non mi sento di sottoscrivere al tuo giudizio. Che i Rumeni siano “meglio di noi”, come te affermi, non sono affatto d’accordo. Tuttavia trovo del tutto corretto il fatto che tale Repubblica sia entrata a far parte dell’Unione Europea. Non perchè siamo tutti uguali, ma perchè è giusto che siamo tutti soggetti ad un’ unica “giustizia”. Rispetto comunque il tuo punto di vista e ammiro la tua coerenza e personalità.
    Piccola Giulia

  2. Affermare che i rumeni siano meglio di noi è un errore… ma solo per via del fatto che anche tu, per confutare una generalizzazione, ne hai introdotta un altra!
    concordo sul fatto che l’Italia stia vivendo un periodo di decadenza, ma magari questa multietnicità imminente può fare da stimolo…

  3. Che il tasso di istruzione dei rumeni sia più elevato del nostro non ci piove. Come del resto, sappiamo bene che in Italia l’anti-cultura introdotta dalle televisioni è fonte di stupidità di buona parte della popolazione. Per non parlare della “cultura del denaro” che la sacra alleanza PSI-DC ha accentuato a decorrere dagli anni 80.
    Ma occhio a parlare di superiorità e inferiorità, lo faceva qualche dittatore parecchi anni fa. Ogni popolo presenta le proprie sfaccettature, e presenta elementi di diversità anche al proprio interno.
    Il pensiero è individuale, l’azione è necessariamente collettiva. E te lo dice un comunista!
    Ciao

    Redondo

  4. “Un popolo non viene conquistato dall’esterno se prima non si distrugge dall’interno”
    Questa frase che compare all’inizio del film (tra l’altro bellissimo!) Apocalypto spiega tante cose sulla caduta che tu citi dei romani e anche sul perchè tante civiltà sono scomparse. Noi, come occidente, ci avviamo in quella direzione ma non credere che il conquistatore sia così stabile.

  5. Rispondo per tutti: ho affermato che i rumeni sono meglio di noi, è una provocazione: sotto quasi tutti i punti di vista l’Italia è avanti alla Romania…Tuttavia questi popoli usciti dall’URSS, o comunque da dittature, hanno una grande sete di rivalsa. Sono stati per anni “chiusi” da un governo fortemente repressivo, e vedono l’Italia come la terra dell’oro, dove possono realizzare i loro sogni. Loro ci conoscono, sanno cosa ci piace e cosa no, si può dire che lo abbiano appreso nei lunghi anni passati qui a svolgere lavori umili. Ed è risaputo che ormai siamo un popolo appagato, sazio, abbiamo tutto, forse anche troppo…E in questo “troppo” va incluso il fatto che anche uno come me, che studia davvero poco e tutto quello che sa non l’ha imparato a scuola, prenderà la maturità. La prossima generazione, tenetevi pronti, sarà di emeriti fancazzisti ignoranti, e si dovrà scontrare con una legione straniera affamata, determinata e preparata.

  6. Sono latini anche loro! Un’isola latina in mezzo ad un mare slavo! 🙂

    Mad, magari esistessero gli “stati uniti d’europa”, è una di quelle cose in cui ho tanto sperato, invece abbiamo un’unione amorfa che non ha ne valore, ne potere, ne voce in capitolo! …comunque, benvenuti ai romeni e agli ungheresi!

    un’altro pensiero personale: casa+soldi=matrimonio …allora è uguale in tutto il mondo?
    E’ proprio vero che l’amore di una donna è proporzionale alla casa, al la macchina e al conto in banca di un uomo! 😦 …che triste!

  7. Gli Stati Uniti d’Europa non esisteranno mai: gli italiani non hanno una storia in comune con i lussemburghesi, così come gli spagnoli con i lituani, i danesi con gli ungheresi etc…Il modello americano si basa su un’indipendenza conquistata con il sangue, si sentono americani. Personalmente, mi sento italiano, non europeo. Poi, ben venga la moneta unica e il libero accesso agli altri stati, ci mancherebbe…

  8. Da uno studio sociologico risulta che: è grazie alle razze che vengono da fuori che le nascite aumentano, altrimenti ci saremmo già estinti da un pezzo! Questo è quanto ha fatto accadere l’idustrializzazione.

    L’importante è aprirsi a nuove culture, eliminando ogni pregiudizio e senza considerare la propria cultura migliore dell’altra.
    E mi sembra che tu di pregiudizi non ne abbia, anzi sì, forse un pochino con la tua nazione…ma non devi! :o)

  9. Caro Mad Riot, scopro ora con piacere questo angolo di web con testi assolutamente intelligenti e fini nel ragionamento… e a giudicare dal tuo commento sul blog di Sonia, devi essere anche sufficientemente giovine. Ebbene, ti faccio i miei complimenti.

    Bravo!

  10. Sonia: E’ difficile amare l’Italia al 100%…

    Walter: Parti dal presupposto che con lo stipendio di un operaio italiano ci si può permettere un attico nel centro di Bucarest, quindi…

    Fra: Grazie e benvenuto! Ho 18 anni, a maggio 19.

  11. Ma basti anche vedere il lavoro … quasi tutti i lavori manovali di agricoltura ecc viene fatto da stranieri ma non solo perchè economicamente costano meno ma anche perchè l’italiano spesso non si vuol “abbassare” a far certi lavori!

  12. Fra: Ti linko anch’io!

    Carmen: Su questo non c’è dubbio! In italia ci sono tanti mezzi ingegneri, quasi dottori…nessuno vuole fare lavori umili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...