RAI: DI TUTTO, DI NIENTE…

Dopo la nuova finanziaria, è emerso che alla Rai c’è qualcuno che guadagna troppo…Trattasi ovviamente di presentatori che non sanno presentare come Simona Ventura, comici che non fanno ridere come Gene Gnocchi, pseudo-giornalisti come Bruno Vespa e tanti vippetti da due soldi (ma che ne guadagnano migliaia). Premesso che tanto nessuno oserà abbassargli lo stipendio, cosa che non è avvenuta a Sanremo per gli esorbitanti compensi elargiti a Pippo Baudo e Michelle Hunziker (la quale non avrebbe fatto meglio della rumena che batte vicino casa mia), probabilmente continueremo a pagare lo stipendio a questa gente, per un servizio che definire pessimo è un eufemismo. Passi Mediaset, i soldi sono di Berlusconi e facesse quello che vuole, ma possibile che noi italiani dobbiamo pagare 104 euro all’anno (cifra che ogni anno inspiegabilmente aumenta) per vedere della merda? Possibile che alla gente davvero piacciano reality (?) come “L’Isola dei Famosi”, un format creato ad arte per tutti quei vippetti disoccupati? Possibile pagare 104 euro e dover vedere film di quindici anni fa? Dovremmo pretendere programmi migliori, la Rai è un servizio pubblico, e dovrebbe trattare in egual misura informazione, sport, cinema e cultura “classica”…già, quante volte in Rai – parliamo di tre canali, hanno trasmesso teatro o programmi dedicati alla poesia o la letteratura? Questi programmi sono destinati alle trasmissioni satellitari della Rai, come Rai Doc. Quindi paghiamo 104 euro, e le cose più interessanti le trasmettono da un’altra parte. I dirigenti della Rai poi sono il tipico esempio di politica italiana: sono vecchi, pomposi e incompetenti, parlano di rendere la Rai un servizio pubblico e alla fine i programmi più visti sono le partite della nazionale…C’è qualcosa che non va.

Annunci

42 pensieri su “RAI: DI TUTTO, DI NIENTE…

  1. decisamente…a me per esempio mi piacerebbe seguire altri sport invece che il calcio.ma ovviamente i vari avvenimenti sportivi vengono mandati in onda o ad orari assurdi in differita o su rai tre(la rete meno importante della rai)o sul satellite…e allora?????che palle!

  2. A chi lo dici, pare che esista solo il calcio…a me piacciono moltissimi altri sport che la Rai praticamente ignora…meno male che c’è SportItalia!

  3. Mad…io penso che la televisione si adegui a quello che volgiono gli spettatori.Purtroppo la maggioranza delle persone vuole i reality,vuole NON PENSARE quando la sera si siede davanti la tv.Ci stiamo addormentando ,siamo una popolazione di morti viventi…
    Bacetti

  4. Non sono d’accordo…è un po’ come la musica e la moda: t’impongono cosa è bello, cosa è giusto e cosa è sbagliato. Io non voglio pensare che una persona sana di mente preferisca vedere “L’Isola dei Famosi” rispetto ad un documentario sugli animali, tanto per dire. Bacetti

  5. la ventura sa solo vociare.. e poi il suo programma ormai parla di tutto fuorché di calcio. era meglio quando c’era fazio e suor paola e idris e van wood e tutta quella gente là..

    i programmi di cultura ‘classica’ vanno in seconda serata (SE vanno ancora in onda..tipo ‘All’opera’ con Lubbbrano).. però ho visto che ‘Passepartout’ ora è stato promosso alla domenica all’ora di pranzo. e quelli tipo ‘passaggio a N-O’ vanno in onda il sabato pomeriggio quando la gente magari piglia e esce..

    io già che ci siamo manderei a casa anche VISSANI, che più che uno chef mi pare solo un pazzo. e anche linea verde ha fatto il salto (in basso) di qualità -_-
    era meglio quando c’era Fazzuoli..

  6. “Meno male che c’è SportItalia” ho letto…

    cacchio, anch’io guardavo quel canale, però ora è stato mandato sul DTT!! 😥
    un c’ho manco i’ddecoder..

    anche La7 fa il suo, dando il rugby

  7. Giusto Gabriele, è una vergogna..
    Da quando il grandissimo Pietruccioli
    chiese l’aumento del canone RAI,
    con la scusa di migliorare i servizi,
    ci si è messo in testa che
    questo aumenti per far contento lo spettatore!
    Quando non è affatto così.
    La RAI offre servizi spesso molto mediocri,
    saturi di repliche, pubblicità
    e sospensione dei programmi nei mesi estivi
    oltre alla perdita dei diritti sul calcio
    (da voi tanto amato).
    Si dovrebbe, almeno procedere
    al contrario: prima si migliorino
    i programmi,
    e poi, semmai, si chieda l’aumento.
    Ma dato che lo stesso Pietruccioli
    ha ammesso che, per contratti pubblicitari,
    i programmi non potranno variare
    fino al loro termine,
    per ora non se ne può parlare.
    Oltre tutto la RAI ha fatto anni e anni di utili
    ed sarebbe perfettamente in grado
    di fare gli investimenti necessari
    per migliorare i palinsesti
    senza necessità di ulteriori rientri.
    Questo è uno dei mile motivi per cui
    la tv oramai non la vedo quasi più.
    Dei soldi non me ne importa nulla,
    ma di guardare scemenze
    e farmi riempire la testa di reality
    e di idee sempre unilaterali
    non ne ho voglia..
    Non è cultura questa che si offre,
    e, a mio parere, neppure divertimento.

  8. Sigh sigh sigh…ieri è successa una cosa che non doveva succedere…una cosa per cui non ho dormito stanotte…per cui dopo questo commento andrò a dormire(se ci riesco!).Ieri sera stavamo presentando il gruppo(con uno spettacolo) che doveva partire per Roma in un locale di Bolo.Finito lo spettacolo si avvicina il proprietario del locale e un altro tizio che avevo già visto(infatti era il presidente di giuria nelle “eliminatorie” per rappresentare la città a livello nazionale)…queste due persone prendono il microfono e annunciano che la sera stessa ci sarà una selezione con un altro gruppo che alle “eliminatorie” non c’era!Dopo un pò di caos per questa notizia(la mia insegnante era incazzata nera!)facciamo queste “selezioni” dove una giuria “improvvisata” votava le esibizioni singole e la prima metà di ogni gruppo partiva per Roma.Io sono arrivata decima in un gruppo da 16! Ora sto molto giù perchè è una vera ingiustizia!
    Riguardo la rai se la rete nazionale fa merda è perchè agli italiani gli piace!Non credo che dei progrmmi “intellettuali” facciano molto audience(purtroppo)!Un saluto stanco e demoralizzato(credo che lascerò l’hip hop…perchè(citando un tuo post)quando cadi a terra è molto difficile alzarsi e continuare a combattere e(citando gli Articolo 31)”La vita non è un film”…Un bacio

  9. Vale, non arrenderti mai
    e combatti per le cose
    che ti stanno a cuore.
    Le difficoltà ci sono,
    e ti assicuro che non mancheranno delle altre,
    ma è per questo che poi,
    anche le più piccole vittorie
    ti faranno sentire ricompensata di tutto.
    Tieni duro e avrai mille successi

  10. Lu: Senz’altro, quando c’era Fazio “Quelli che il calcio” era un’altra cosa! SportItalia purtroppo è approdato sui decoder…a quanto pare S.I. altro non è che una “colonia” di Sky, dato che molti giornalisti sono peraltro gli stessi.

    Giulia: Il fatto Giulia è che la Rai non ha bisogno della pubblicità…se solo un milione di italiani pagassero il canone, guadagnerebbero comunque un miliardo di euro! La verità è questa: ormai la Rai è una brutta copia del cattivo gusto che impera su Mediaset…

    Vale86: Un momento Vale…la frase che citi tu, di Rocky Balboa, dice che “non è importante come colpisci ma come reagisci ai colpi, e se vai al tappeto hai la forza di rialzarti. Così sei un vincente” che è un po’ diverso dal concetto di resa…E poi la vita non è un film perchè il finale non è scritto da nessuna parte se non in noi e nelle nostre decisioni. Quindi arrendersi dopo questa ingiustiza 1)ti toglierebbe la tua grande passione 2)la darebbe vinta agli infami che hanno deciso questa ingiusta ri-selezione. Ripensaci ti prego, non dare un finale triste al tuo film…Le motivazioni torneranno come tornerai ad allenarti, fidati. Un bacio

  11. …quando resto a casa la sera…ogni volta mi stupisco…perchè vado sul televideo a vedere i programmi della serata…li passo tutti…rai1 rai2 rai3 rete4 canale5 italia1 la7…e dopo tutto questo elenco mi dico…bene non c’è niente da vedere….ma la cosa incredibile… è che ogni volta… non ricordo neppure uno… ma proprio neanche uno dei programmi che trasmettono… e ogni volta mi chiedo… ma… come diamine è possibile riempire 7 canali di…NULLA?

  12. Si, si anche io! Non c’è mai nulla, tant’è che l’altra sera mi sono ridotto a vedere un dvd di wrestling anni ’80…meglio di niente!!!

  13. Mi sono svegliata adesso…sono molto più calma e rilassata…grazie millle Mad di quello che dici,sei un ragazzo veramente eccezionele…e grazie anche a te Giulia…siete 2 ragazzi maturi,forti e soprattutto molto intelligenti…siete proprio una bella coppietta ^_^.Vi auguro tutto il bene del mondo e se in futuro continuerò a ballare sarà per gente come voi…è stato bello “conoscervi”ed è stato molto bello commentare e discutere con voi(grazie anche a Pedro).Un bacio grande grande a tutti!Alla prossima!

  14. Grazie! Se hai la possibilità di fare la tua cosa, falla. Tra tre giorni ricorre l’anniversario della scomparsa di Joe Cassano: pensa cosa darebbe per essere di nuovo sulla scena…Restando in tema Rocky (una fucina di belle frasi!), il vecchio allenatore di Rocky, Mickey Goldmill, diceva sempre di combattere fino al gong della campana…E secondo me, il gong per te è ancora lungi dall’arrivare! Buona notte 😉
    …e peraltro, quando diventerò un rapper famoso, avrò bisogno di un corpo di ballo all’altezza! ^_^

  15. Che dirti: la televisione non la guardo molto perchè, come hai evidenziato tu, c’è solo della “merda” in giro. Faccio salvo solo qualche cosetta (vedi Report, W l’Italia, et simili) che, però, e non so il perchè, mi fanno inkazzare come una “bestia”. E poi Fuori Orario, che letteralmente, va in onda fuori orario (lavorando 10 ore al giorno, non ce la faccio a restare sveglio fino alle 3 di notte). Allora quando non c’è niente, m’attacco ad un buon libro (che chè ne dica Ermanno Olmi), oppure a Radio MonteCarlo, o anche esco per una birretta con un amico (a volte lo faccio anche da solo, che me frega!), oppure su Internet. Tutto, fuorchè l’apatia commercial/superficialista della tv di stato.

    Ciao Mad
    Clopin

  16. Mi dispiace sottolinearti ancora una volta che noi a cui piacciono certi programmi e non piacciono certe persone siamo minoranza in questo Paese 😥

  17. Blog News: Sono sempre di meno…Ciao

    Clopin: Di certo non mancano alternative migliori alla televisione! Un saluto

    Baol: Mah, non so…La gente in fondo guarda solo ciò che viene trasmesso!

    Redondo: Anche a me…per non parlare del suo ex marito Stefano Bettarini!

  18. Concordo in pieno con te caro M@d Riot… sono tutti soldi spesi malissimo in programmi di “m”.
    E per quanto riguarda lo sport, cazzarola, ma mai che fanno vedere durante i week-end qualche bella competizione di nuoto o di arti marziali??? Sempre la stessa brodaglia!
    La tele, che schifo!
    Infatti io ho sky, tutto compreso… anche per lo sport, non ho solo il calcio (che più che altro vede mio fratello), bensì ho anche sport e lì ce ne sono di tutti i tipi, dal golf all’ippica al rugby e così via…

  19. La televisione satellitare è senz’altro meglio di quella pubblica: siccome non ci sono grandi nomi, cercano di fare programmi qualitativamente accettabili.

  20. L’auditel ora sbarca anche sul satellite e in questi giorni saranno resi noti i dati degli ascolti dei canali SKY. Il Vaticano sta studiando un auditel per rilevare le affluenze alle messe.

  21. Giulia: Anche a te

    Davide: Già, e i preti che si esibiranno in omelie accattivanti avranno più possibiltà di arrivare in alto nella loro carriera ecclesiastica, immagino!

    Fra: E neanche pretendo che mi paghiate il canone! ^_^

  22. troppa gente che “rosicchia” (più che rosicchiare mangia di buon gusto) … e i contenuti sono quelli che sono …!

    … 3 anni fa ho fatto Sky con un po’ di scetticismo, soprattutto per il canone pagato ma .. per lo meno qualcosa da vedere c’è sempre !

    ciao
    Andrea

  23. Molta gente in Rai lavora solo per giustificare il contratto: ad esempio Anna Falchi ha presentato l’ultimo “Zecchino d’Oro”, al posto di Cristina D’Avena (storica voce delle sigle dei cartoni animati). Che dire, la volta prossima ci mettiamo Eva Henger e Vladimir Luxuria a ‘sto punto!

  24. Anch’io non sono alle stelle, ma non si può essere mica sempre contenti, no? Basta sapere che verranno tempi migliori, se lo vogliamo…Un bacio

  25. Guarda…so già che mai pagherò il canone. Potrebbero utilizzare tutti quei soldi per digitalizzare le teche rai e renderle fruibili da tutti…è un patrimonio enorme. Invece nulla.
    Non sarò illegale, semplicemente non avrò la televisione. Internet, mezzo attivo e non passivo, basta ed avanza.

    Musicomane.

  26. Che poi il canone chi lo paga?Prima mia madre insisteva perchè pagasse lei anche il mio.Poi quando si è accorta che era una questione di principio ha smesso di pagare anche il suo

  27. Musicomane: E poi, soprattutto, se io volessi avere un televisore ma non guardare la Rai?

    Davide: Evidentemente qualcuno che lo paga c’è…:-(

  28. @ Mad Riot
    Putroppo il canone non è un balzello alla Rai, ma una tassa di possesso sulla televisione. Ma, ripeto, che si f****no…c’è internet che ci salva abbondantemente. O, per chi vuole, si prende un monitor da collegare al decoder via satellite: per assurdo, se guardi Rai International via satellite non devi pagare il canone. Ma tanto non lo pagherò comunque 😀

    Musicomane.

  29. quelli della rai sanno perfettamente che gli italiani sono tutti coglioni, protestano, protestano ma alla fine pagano il canone.
    cominciate a togliere loro il foraggio e poi vediamo cosa succede…..
    ma ci sara’ sempre il pirla onesto che vuole fare il suo dovere di coglione, dico bene?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...