GERVASO…

 

Conoscete Roberto Gervaso? E’ un giornalista italiano, ex-portaborse di Indro Montanelli. Qualche tempo fa ha scritto un libro (“Ve li racconto io – A tu per tu con i protagonisti del Novecento”) dove raccontava aneddoti sui personaggi più importanti del secolo scorso. Secondo la sua illuminante opinione, Che Guevara era una specie di ritardato mentale, Mussolini un maniaco sessuale, Nureyev un pervertito e via di scorrendo. Per lui, sono tutti coglioni. Un libro davvero assurdo, mi chiedo come sia stato possibile pubblicarlo, perché la libertà di pensiero secondo me finisce dove inizia l’imbecillità. Comunque Gervaso, oltre che scrittore e storico di successo (e questo fa capire molte cose dell’Italia), è noto soprattutto per i suoi aforismi, tant’è che li raccolse in un libro. Vi consiglio di leggerlo, perché c’è davvero da sbellicarsi:

“Recita come un cane.” Ma tutti i cani che ho visto recitare erano bravissimi.
Per una donna mi butterei anche nel fuoco. Ma dopo di lei
Il divorzio è l’ammissione di una sconfitta. Come il matrimonio.
L’altruista è uno che ha fatto male i propri conti.

Questa poi è da oscar:

Mi fido solo dei medici che sbagliano le diagnosi infauste.

La raccolta è tutta così: centinaia di cazzate senza senso. Ma d’altronde, da un cazzaro senza senso, che ci si poteva aspettare?

Annunci

24 pensieri su “GERVASO…

  1. Gervaso è un furbacchione che ha capito che per restare sulla cresta dell’onda basta spararla grossa e dare contro a tutti con fare da snob. Per me è un colgione e muoi dalla vogli di fargli ingiottire quel suo merdoso papillon

  2. Ecco, hai espresso in sintesi ciò che penso di Gervaso, manca solo un accenno al fatto che è diventato quello che è diventato grazie a Montanelli.

  3. Gli aforismi che hai pubblicato denotano un’intelligenza non banale e quindi degna di rispetto, secondo me. Riguardo al fatto che sia diventato giornalista con Montanelli, avendo avulo il privilegio di conoscere il personaggio (Montanelli – ndr), anche se quando ero molto giovane (14 anni), dubito che Gervaso possa aver fatto carriera grazie a una sua spinta: Montanelli era un uomo burbero e indipendente, che detestava raccomandati e raccomandazioni; e che ti faceva scrivere un pezzo solo se eri potenzialmente in grado di scrivere un’altra Divina Commedia… 😯

    Direi che quello che hai scritto di lui me lo fa apprezzare, non denigrare! 😛

    Un abbraccio controcorrente 🙂

  4. Ciao mio caro!!!Che tenerezza rileggerti…è da cosi tanto….!Sai quando si rivedere qualcuno dopo tanto, qualcuno che ti ha lasciato qualcosa?! Neh..ora sono tornata…E ti mando un abbraccio colorato!

  5. La penso come Alberto, gli aforismi sono un’arte molto difficile…saranno anche cazzate ma hanno il loro effetto 😉

    Quanto al libro…comunque non lo comprerò mai.

  6. ALBERTO: In realtà nell’opera “Storia d’Italia” di Montanelli c’è traccia anche di Gervaso, negli ultimi volumi, quindi per un periodo è stato il suo galoppino. Se poi trovi belli questi aforismi, beh…Allora chiunque può pubblicare libri di aforismi, del tipo: Il cielo è blu sennò era di un altro colore…!

    CHIT: No, le Formiche facevano davvero ridere, ed era quello lo scopo: Gervaso vuole fare l’intellettuale simpaticone…Ma non fa ridere 😦

    SONIA: Probabilmente si considera il più eminente letterato italiano…

    DALIANERA: Non aspetto altro…:-D

    ASTRALLA: Ehi, da quanto tempo 😉

    IL MALE: Già…Ma nessuno lo stima, spero!

    BAOL: Ci sono aforismi e aforismi: anche quelli di Flavio Oreglio sono aforismi! Però ci sono anche filosofi e compagnia bella…

    ROSY: Si, un pò la grafica…mi aveva stancato quella vecchia 🙂

    ANDREA: Ah 🙂

    DUSS: Eh si, Indro aveva i suoi annetti…

  7. Appunto, Mad: ha fatto gavetta con Montanelli (quindi con il più grande giornalista che l’Italia abbia avuto finora – ndr), non era un suo “galoppino”. 😛

    Un abbraccio puntidivista 🙂

    POST SCRIPTUM –> (cioè: “ho scritto un nuovo post”)

  8. ahahaahahah si si avevo sentito di questa raccolta, ma non pensavo fosse così stupido, potrebbe fare il comico nei varietà idioti della televisione spazzatura italiana

  9. BLOG NEWS: Lo spero!!!

    ALBERTO: Ok…Ma Gervaso vale un miliardesimo di Montanelli.

    GIULIA: Sono felice di averti regalato un sorriso.

    NARKO: Invece viene preso sul serio…E’ quasi peggio di Mughini!

    WALTER: Si spezzerebbe la corda…!

  10. ….ma come si fa a dire cazzate di quel genere ed essere pure ascoltatai e presi sul serio….ops è vero siamo in italia…dove è normale il telegiornale che dedica il 90 % del tempo a sua disposizione per istruire le persone ad odiare il prossimo….dove è normale che buona domenica faccia strumentalizzazione di un fatto come la morte di Gabriele mettendo una demente che afferma di essere sua amica a piangere lacrime palesemente finite davanti a milioni di persone….
    lo vedo dai discorsi di mia nonna e di mai zia…loro 80 enni credono a quello che la tv dice..per loro se lo dice la tv ègiusto a priori…. e il fatto è che non plasmano solo le persone anziane ad essere come dovrebbero essere secondo loro, ma anche insulsi giovani ancora credono che siccome il tg 5 ha detto che i rom ammazzano la gente e che sono tutti ladri e violentatori allora è così per forza…. sono spaventata dal fatto che nella mia classe ci siano ragazzi 17enni che pensano che il Fascismo sia stata una buona cosa e lo inneggiamo come se fosse una cosa fantastica….
    questo mondo mi amareggia sempre di più.

  11. complimenti per la presentazione di gervaso. Chi l’ha (talmente bene) scritta potrebbe mettersi lui a scrivere libri. Bravo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...