UNA MORTE ASSURDA

Sparare con due mani ad altezza d’uomo è omicidio colposo. Speriamo davvero che la questura d’Arezzo riveda il capo d’imputazione a carico dell’agente che ha ucciso Gabriele Sandri, il giovane tifoso della Lazio assassinato domenica in un autogrill. Qua non si tratta di problemi legati al tifo violento, come nel caso di Vincenzo Spagnolo o altri sfortunati tifosi rimasti vittime di risse o scontri: Gabriele poteva essere uno di noi, non bisogna certo essere tifosi per fermarsi in un autogrill e trovarsi coinvolti in una rissa. Non si può parlare di “tragico errore”, perchè sparare in aria non può essere sparare in orizzontale; così come non è giustificata la reazione dell’altra notte di molti tifosi romani che hanno messo a ferro e fuoco la città, probabilmente inseguendo fini che vanno aldilà del tifo calcistico. Inserire tutto questo nel contesto dello sport è vergognosamente riduttivo, vietare le trasferte mi sembra inutile e grottesco…E’ vietando le trasferte che si impedisce agli agenti di avere più persone per i loro folli tiri al bersaglio? Ne dubito, di situazioni di disordine ce ne sono tante e anche molto più gravi di quello che stava succedendo sull’A-1, dove peraltro tutto si era risolto e i tifosi coinvolti nell’alterco se ne stavano andando via. Si tratta di un episodio assurdo, imperdonabile e vergognoso. A discolpa dell’agente, l’aver fatto parte di un’istituzione pubblica capace di dare in mano una pistola al primo che passa perchè degli agenti veri sarebbero intervenuti durante lo scontro tra i tifosi, placando gli animi senza ricorrere alla pistola e prendendo i dovuti provvedimenti. In conclusione, chi ha dato una pistola in mano a quell’agente è assassino quanto lui, e se invece di uccidere un tifoso di una squadra di calcio avesse ucciso un delinquentello qualsisasi la notizia non sarebbe finita sul TG5.

Annunci

24 pensieri su “UNA MORTE ASSURDA

  1. Si sta scrivendo tantissimo in questi giorni di questo episiodo: forse troppo… troppo perchè tutti usano la storia per supportare la propria idea su questo e quello.. troppo perchè un ragazzo è morto, un altro che avrebbe dovuto vigilare invece l’ha ucciso e tanti delinquenti hanno trovato la scusa per fare danni… 😦
    Un saluto, Lisa

  2. “Assurdo” è un ancora riduttivo per quello che sta emergendo in queste ore…

    Parrebbe che il “poliziotto modello” delle prime ore (sposato, padre di 2 figli, irreprensibile sul lavoro – ndr) abbia cercato di fermare la macchina sparando ai pneumatici, come si vede nei telefilm. 😯 ❗

    Poiché le informazioni non sono ancora definitive, mi riservo di commentare più avanti. Oggi è il giorno del dolore per l’incredibile morte del povero Gabriele.

    Un abbraccio senzaparole*

    *e senza sorriso, in segno di lutto e di rispetto

  3. Io sto cercando di capire ancora cosa e come sia successo…
    Se è vero che ha sparato ad altezza d’uomo da un autogrill all’altro oltre a essere un delinquente, avrebbe potuto colpire altre auto che passavano in mezzo, è una persona che andrebbe incarcerata.
    Se a fare questo era un privato cittadino… non oso pensare.
    In ogni caso attendo con ansia la verità dei fatti.
    Io rifletto sul fatto che ormai anche andare a fare una scampagnata allo stadio sia peggio che un week-end a Baghdad……

  4. LISA72: Purtroppo è così, la gente si rende conto della realtà solo quando ci sbatte contro, non se ne accorge mai prima di come vanno le cose o finge di non accorgersene. Tutte le strumentalizzazioni più o meno sanguinarie di questi giorni ovviamente fanno solo che schifo.

    ALBERTO: Anche io penso che l’agente volesse sparare un colpo intimidatorio, come i poliziotti nei film d’azione. Questo lo renderebbe non solo assassino ma anche imbecille.

    BEPPONE: La mia idea è che quello che è avvenuto non centra niente con il calcio: Gabriele poteva anche essere uno che stava andando a fare una gita fuori città e si era messo a litigare con me all’autogrill. Io ancora penso che se uno vuole andare allo stadio e tornare a casa sano e salvo può farlo benissimo. La settimana scorsa sono stato insieme ad altri due a Marcianise per vedere la Cisco Roma e non abbiamo corso il minimo pericolo, ma se volevamo creare disordini le possibilità c’erano eccome ovviamente, bastava insultare il primo che passava…E non c’era bisogno di andare fino a Marcianise!!!

    KIARA: Giusto, non solo non era legittima difesa ma neanche legittimo attacco!

  5. purtroppo viviamo in una società che fomentando la violenza porta a questi episodi, mi spiego meglio: ci fate caso come da un po’ di tempo ma in modo silente si incrementa il cosidetto conflitto sociale??? o l’antagonismo fra diversi pensieri politici, episodi riconducibili a puro teppismo, a violenza fine a se stessa vengono strumentalizzati e le nostre paure amplificate: paura dello straniero, paura dell’altro, sospetto verso chi non la pensa come te, sottilmente alimentano l’angoscia, se tutto il giorno avranno gridato “allarme tifosi allarme tifosi”, alla prima zuffa magari piùinnocua di altre, c’è sempre qualcuno che perde la testa,

    avete mai provato quella sensazione di sottile panico che so all’uscita di uno stadio affollato, anche per un concerto, il campanello d’allarme che comunque la folla possa impazzire e se qualcuno si mette a correre statene sicuri che il panico si impadronirà di tutti gli altri!!!

    quando ero ragazza ogni tanto facevamo questo scherzo qualcuno cominciava a guardare per aria mormorando qualcosa… simulando o stupore o paura…be dopo un po’ una marea di gente guardava per aria!

  6. E’ davvero incredibile pensare che chi dovrebbe difenderci possa arrivare ad un gesto tanto assurdo ed incomprensibile…evidentemente i test psicoattitudinali per entrare nelle forze dell’ordine non sono così infallibili, se poi ci troviamo davanti a certi soggetti con il grilletto facile…
    Che bisogno c’era di mettere la mano nella fondina? Quali erano i gravi scontri che si stavano svolgendo nell’autogrill di fronte? Il poliziotto era forse in pericolo di vita e non ha potuto fare altro che sparare per difendersi? NO! E’ stato un gesto folle e imperdonabile, anche se la mira è stata presa per colpire le gomme dell’auto.
    Con questo ovviamente non voglio criminalizzare le forze dell’ordine, ma nel caso specifico l’uomo (non il poliziotto anche se aveva addosso una divisa) ha sbagliato e dovrà essere giudicato e punito se sarà ritenuto colpevole, come ogni altro cittadino che si macchi di un delitto simile.

  7. Hai ragione…non è una questione legata al calcio l’assassinio,e condividio ke non vi era bisogno dell’uso di armi per una situazione simile..ma i fatti accaduti dopo??Dove li mettiamo..sono quelli la vera vergogna dello sport in generale..ci si fa scudo con il delitto..ma i veri vandali non meritano un campionato sporco di sangue,terrorismo e delinquenza.A questo punto chiudiamo tutto!! Basta calcio,iniziamo con questo

  8. MARCO: Allora per fare un torto ai pedofili non facciamo più i bambini? In realtà i vandali di cui parli c’entrano ben poco con il calcio. Li hanno accusati di terrorismo, secondo me non ingiustificatamente. Non è inusuale ormai vedere scritti sui muri delle città i nomi delle squadre affiancate da simboli o motti collegati al fascismo, alle brigate rosse ed altre porcherie simili.

  9. è una gran tristezza e putroppo non è l’unica cosa che non va in questo mondo. vorrei distruggerlo e lasciare che si ricomponga e lo sforzo che farà gli farà capire il valore della vita. com’è andato l’esame? lei ti pensa

  10. tutto veramente assurdo, una morte che lascia l’amaro in bocca.. pesa se lì in mezzo passava un’auto con una famiglia a bordo, pensa se l’auto perdeva il controllo … poteva essere una catastrofe, uan strage…. rimane comunque una morte, il folle gesto di un uomo che forse in quel momento si credeva Tex … boh difficile da spiegarsi!

    resta il dolore ….

    … ma voglio ricordare a tutti che Gabriele non è morto perchè era un tifoso, il calcio, il tifo, la fede calcistica non c’entra !

  11. ….sicuramente non è la prima volta che un poliziotto ammazza qualcuno diciamo errore…ma a quel che mi riguarda sta volta non passerà sotto banco come se fosse omicidio colposo (i lupi si salvano tra loro, anche perchè lo sbaglio -chiamiamolo sbaglio tè- di uno poi ricade su tutta la categoria)anche perchè l’adorabile e alquanto decelebrale televisione ha fatto le dovute strumentalizzazioni, stavolta devo ammettere utili!!!!
    Adesso per non scatenare rivolte l’omicidio è diventato volontario!!!!
    secondo me se vuoi sedare una rissa non miri al collo di una persona!!!!
    di persone così nel nostro paese ce ne sono tante….alle volte se la prendono con i manifestanti per sfogare le loro rabbie represse, alle volte con gli immigrati….alle volte con i ragazzi… insomma la vigliaccheria è tanta….
    Però il culo ce l’hanno sempre coperto e fanno la fine dei poliziotti e carabinieri che hanno assaltato la scuola di via diaz a genova e la fine di quello che ieri sera stava tranquillo e beato da santoro…tanto per lui aver uycciso un ragazzo di vent’anni(giuliani) è stato come farsi una passeggiata…
    Pensate voi che chi dovrebbe mantenere l’ordine e farci vivere una vita tranquilla è preso da manie di grandezza e dai superpoteri tanto da poter andare tranqui in giro a fare il pistolero!!!!!

  12. …ma non sapevo che parlassi anche tu il portoghese! complimenti 🙂 e complimenti per il tuo blog e i tuoi post. Tra l’altro, anche io sono di Roma e conosco bene tutte le dinamiche di questa città…
    Abraço

  13. DAVIDE: L’esame ce l’ho domattina…se verso le 10 inizia a nevicare, capirai che l’ho passato 🙂

    ANDREA: Sono d’accordo con te…la traiettoria di quel proiettile poteva fare ancora più danni.

    VALEBM: Si sentono forti e protetti nelle loro divise…Ma chi ha bisogno di una pistola per sentirsi superiore è solo un codardo.

    BRAHMA: Ehm…In realtà ho usato un traduttore, il portuguese è una bell’idioma ma non lo parlo purtroppo, a parte i nomi dei giocatori brasiliani e portoghesi! Però ne conosco così tanti che se associassi a ogni loro nome una parola potrei creare una lingua nuova, il futbolese 🙂 A presto

  14. Nè più nè meno la considerazione che ho fatto anche io lunedì scorso. La notizia fosse stata “morto ragazzo” non avrebbe nè venduto nè tantomeno aizzato i coglion che popolano le curve quindi molto meglio cavalcare l’onda del “tifo violento” … che tristezza!

  15. Ciao M@d riot,

    tutto ciò mi ha sconvolto, mi ha lasciato senza parole ed a bocca aperta. Io che sono uno che stima le forze dell’ordine, quel giorno ho provato un odio pazzesco verso quel poliziotto che neanche te lo immagini. Ho pensato a quello che poteva creare, ad una tentata strage. Ma caspita, vi potete immaginare se il colpo fosse partito ed avesse colpito uno che stava guidando in autostrada?? Immaginate quanti morti. Al di là di tutto questo, io credo davvero poco alla versione che voleva colpire alle ruote… diciamocela tutta, ha mirato ad “altezza uomo”. E poi farlo in un posto frequentatissimo come lo è un’autostrada!
    Credo poco che verrà fatta giustizia, tanto alla fine lo Stato trova ogni mezzo per non pagare la povera famiglia che non basterebbero neanche tutti i soldi di questo mondo per ripagare la grave perdita di un figlio.

  16. Sinceramente di questo fatto non so che pensare…mi ha scosso perchè poteva capitare a chiunque se è vero che il poliziotto voleva sparare ai pneumatici e non direttamente al ragazzo..anche perchè, diciamolo, se avesse voluto sparare al ragazzo non sarebbe certamente andato a dirlo..

    Ma ha sbagliato, e anche se non voleva farlo, è giusto che paghi…

    ps: complimenti per l’esame 😉

  17. bravo!!! giulia ti manda un bacio ogni giorno sarò indietro con i debiti ma non è che l’idea mi entusiasma sai.però poi recupero dai. che mi tocca fare…

  18. CHIT: Purtroppo è così…

    RYUKEN: Già, la vita di un ragazzo non ha – e non deve avere – prezzo. La morte di questo ragazzo getta parecchio fango sull’onore delle nostre guardie.

    ELENA: Spero che non volesse farlo, anche se ha fatto un errore davvero imperdonabile…

    DAVIDE: Debiti? Idee che non ti entusiasmano? Recuperi?
    Ergo…non ho capito cosa intendi! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...